Caramelle gommose

Spesso i nostri bimbi vedono in giro queste belle caramelle di gelatina, tutte colorate e di vari gusti, alle quali difficilmente sanno resistere. Così iniziano a chiedercele. Io ho un nipotino piccolo, che ha fatto proprio così, e conoscendo un po' l'industria alimentare, ma ancor di più me stesso ;-) , non mi sono fidato, ed ho iniziato la mia ricerca.
Spero possa esservi utile. 

La gelatina è una sostanza insapore, utilizzata in una vasta gamma di prodotti, compresi i nostri dolci preferiti, formaggi, yogurt, minestre preconfezionate, condimenti per insalate e nei marshmallow.

Viene indicata sulle confezioni con la sigla E 441.

Uno dei componenti principali è la gelatina animale, o colla di pesce, si chiama così perché tempo fa era ottenuta dalla vescica natatoria di pesci come lo storione. Oggi con il largo impiego, viene prelevata dai suini e dai bovini, nello specifico dagli scarti di animali macellati, soprattutto la pelle di maiale (o "cotenna di maiale"), usata per l'80% della gelatina prodotta in Europa. Un altro 15% viene ricavato dal bifido bovino (uno strato sottile di grasso presente sotto la pelle), il rimanente 5% da ossa e cartilagini di maiali e bovini. (vedi figura sotto)
Se cercate un'alternativa, andate in Ayurveda - Ricette e troverete quello che fa per voi.  Naturalmente non è una preparazione ayurvedica, ma è sana.